Archive

Posts Tagged ‘Blogger Lucignolo’

Il corvo di Latina

luglio 26, 2010 24 commenti

Mi tocca, mio malgrado, tornare a scrivere.

Avevo deciso, per rispetto all’autorità, di smettere l’attività di blogger dopo aver dato notizia del provvedimento che mi ha colpito, ma dopo l’infamante articolo di oggi, commissionato da autentici killer della diffamazione devo riprendere la tastiera in mano.

Oggi era il giorno di Punto Informatico, ed oggi guarda caso dal nulla spunta questa perla.

Lo scopo è facilmente intuibile: far passare il mio oscuramento non come una censura, ma come il sequestro di un mezzo utile per commettere reati: il mio blog non sarebbe dunque un giornale che ha diffamato (forse) tizio ma, una piattaforma da cui partirebbero apologia di reato (modello sito di partito neonazista o terrorista).

Vediamo di rispondere punto per punto alla diffamazione commissionata, degna del miglior e tragico corvo di Palermo.

–         Falso che vi siano più denunce contro di me. Nel fascicolo ve n’è solo una di Frassi, con due integrazioni negli anni (sempre di Frassi). Vedere nell’Ordinanza che ho deciso di pubblicare per amor di verità) di sequestro blog.

–         Falso che Mancusi abbia raggruppato diverse denunce (credo non sia nemmeno possibile tecnicamente). Ho in mano il fascicolo del PM e la querela è una.

–         Falso che io abbia criticato tutte la realtà che si occupano di pedofilia. Ne ho criticate solo alcune, tra cui Prometeo.

–         Falso e ridicolo che si prospetti lo stalking. Chi sarebbe il molestato? Frassi? Ma per cortesia.

–         Falso che abbia mai criticato la mamma del piccolo Tommy, il bimbo ucciso a badilate a Reggio Emilia. Mi sono limitato a criticare l’opportunità che Frassi, Presidente di una Onlus antipedofilia, fosse a braccetto con un uomo condannato in via definitiva per detenzione di materiale pedoporno

–         Falso che abbia difeso le maestre di Pistoia. Vero che ho criticato il linciaggio mediatico da loro subito che ritengo indegno di un paese civile.

–         Vero che ho difeso Valerio Apolloni, condannato in via definitiva per pedofilia. Ritenevo e ritengo l’uomo vittima di un errore giudiziario. Falso che Frassi abbia seguito il caso. Neanche lo conosceva, Lo ha imparato leggendo il mio blog.

–         Vero che sono indagato per subornazione di test a seguito della mia attività peritale. Nel pezzo si lascia malignamente intendere che la presunta testimone subornata (si dice così?) sarebbe una minore molestata, Falso. Si tratterebbe di una psicologa 40enne testimone della difesa (cioè della parte per cui lavoravo). Non ne ho mai parlato nel mio blog poiché ho sempre diviso attività professionale e attività di blogger.

Credo che possa bastare.

Grazie;

Zanetti Stefano 

AGGIORNAMENTO DEL 28/07/2010 

Ho deciso di togliere dal web i 4 pezzi che avevo messo.
Ritengo non sia il caso di sfidare l’autorità giudiziaria che ha messo sotto sequestro il blog.
Pare, sempre a sentire il comunicato del giornale, che una giornalista avesse intervistato Massimiliano Frassi riportandone il pensiero. Questa giornalista non avrebbe firmato il pezzo e lo avrebbe spedito dal misterioso ed esoterico Ufficio stampa di Latina (curioso canale per mandare un articolo).