Home > Uncategorized > Comunicazione

Comunicazione

Il 29 Giugno 2010 rientrando a casa nel tardo pomeriggio, ho scoperto che il mio blog  è stato oscurato. A comunicarlmelo è stato via email Google stesso  (che ringrazio) poiché la polizia postale si è ben guardata dal notificarmi l’atto, la cui notifica é indispensabile per fare ricorso al Tribunale del Riesame.

Ho scoperto che a disporre l’oscuramento preventivo (in pratica senza nemmeno leggerlo) di tutto il mio blog, su richiesta di Massimiliano Frassi, è stato un PM della Procura di Bergamo.
Secondo Frassi mi sarei macchiato di diffamazione avendo detto (anzi scritto) che egli:
– usa la pedofilia, anzi il suo archetipo culturale, per autopromuoversi.
– certifica abusi sessuali che a volte si rivelano inesistenti
– Mette in giro informazioni su inesistenti sette pedo-sataniste di portata planetaria.

Senza entrare nel merito (ci penserà, spero presto, un tribunale) se quello che ho scritto sia diffamante, mi permetto di essere perplesso sull’azione del sostituto Procuratore.
Egli poteva tranquillamente oscurarmi preventivamente i post in cui parlavo di Frassi, lasciandomi aperto il resto del blog.
Non l’ ha fatto perché temeva la mia condotta: ovvero il dare notizia del provvedimento.
Ora, fermo restando che non credo sia reato dare notizia di un provvedimento dell’autorità giudiziaria, mi stupisce come un Magistrato che conosca il web non possa non sapere che mi basta aprire un altro blog per dare notizia del provvedimento che mi ha colpito.

Cosa che ho, infatti, deciso di fare.

Tuttavia, a rendermi ancora più dubbioso è anche un’altra questione. Ad accusarmi di diffamazione è un personaggio che da anni nel suo blog ama dileggiare (per non dire di peggio) i sui nemici o presunti tali usando la rete come gogna pubblica.

In questo link parla di Valerio Apolloni condannato per pedofilia ma, a mio avviso, vittima di un terribile errore giudiziario. Chiaramente per Frassi è colpevole ma questo non gli da il diritto di dileggiarlo.

Qui e qui post umilia gli indagati di Rignano, all’epoca in carcere, ed i loro sostenitori.

Qui diffama il presidente di caramella buona, onlus antipedofilia, minacciandolo “p.s. e ora che venga a dirmi l’amichetto del perito garantista che io faccio terrorismo, che giuro su Dio che vado a prenderlo a calci in culo ovunque lui sia, magari in compagnia dei trans che tanto ama, stolto scribachino in cerca di pubblicità anche sulle carni macellate dei bambini.

Qui  insulta il PM (definendolo ridicolo) reo di non essere riuscito a far condannare Don Mario Neva da lui querelato.

Qui diffama il mio cliente (sono stato suo perito di difesa) Pino la Monica, condannato in primo grado, paragonandolo ad un topo di fogna.

Qui diffama, senza nominarlo, sempre Don Mario Neva prete bresciano molto impegnato nel sociale.

Ed infine diffama me stesso  (oggettivamente non potevo mancare) mettendo dubbi sul fatto che io, Zanetti Stefano, sia laureato.

Mi chiedo: se il mio blog é stato oscurato al suo cosa dovrebbero fargli??  La differenza di tono usato tra di noi é notevole dal momento che io ho sempre e solo usato il piglio investigativo nel mio blog, scoprendo tra l’altro imbarazzanti e strani episodi proprio nel passato di Frassi.

Comunque avverto tutti i miei lettori che questo non sarà il continuo de il Giustiziare – La Fabbrica Dei Mostri. A modo mio sono un legalitario: se l’autorità decide di chiudere il mio blog accetto tale decisione rimettendomi ad essa. Questo blog pertanto nasce solo per informare i miei lettori del mio caso e per linkare eventuali articoli che parlino di me (esempio quello di Leonardo). Per una volta sarò egoista e parlerò solo della mia persona in rapporto alla causa con Prometeo.

Grazie per l’attenzione;

Zanetti Stefano

Annunci
  1. nuccia
    luglio 13, 2010 alle 4:37 pm

    Veramente grazie a Leonardo, il suo è stato un gesto generoso. Bentornato Stefano, in bocca al lupo!

  2. Tieni duro
    luglio 14, 2010 alle 12:09 am

    Bentornato Stefano, è scandaloso che un blog interessante e documentato come il tuo possa essere stato chiuso solo per le rimostranze di un Frassi. No, dico, Frassi!!! Ma scherziamo?
    Totalmente incapace di rispondere nelle sedi tecniche e scientifiche alle critiche che gli piovono addosso da ovunque, si è rivolto alla procura di Bergamo per fa zittire i suoi contestatori? E quelli gli danno ancora retta?
    Del resto, se alla procura di Bergamo (che lo usa come consulente) non si erano mai accorti della inconsistenza di molte sue segnalazioni di pedofilia (vedi suore di Cazzano, nuovamente assolte dopo 9 anni di processi sul nulla), direi che passa quasi in secondo piano che adesso non si siano accorti che ti accusa di diffamazione per tre serie di affermazioni ovvie e palesemente vere sul suo conto.

    La verginella si sente offesa dalle tue critiche, ma dal suo blog schiuma ogni giorno odio, parolacce e altre inciviltà, anche contro persone del tutto innocenti che con la pedofilia non centrano.
    Fa perfino tenerezza quando allude che la tua laurea non esista, quando poi Frassi proprio in settimana si è fatto pizzicare nuovamente
    a raccontare in giro di possedere un “master in Criminologia in Inghilterra”.
    Beh, almeno sta calando il tiro da quando affermò che di master in criminologia ne aveva quattro!

    Quando la procura di Bergamo gli affida consulenze, si saranno mai premurati di verificare i suoi titoli di studio?
    E’ questo signore che il PM Mancusi adesso decide di proteggere dalle critiche, al punto da chiedere l’oscuramento di un intero sito? Cosa aspettano ad interessarsi invece di quello che Frassi-Prometeo ha combinato nel caso di Cazzano, o dell’asilo Sorelli di Brescia?

  3. Gianluca (Sarvan '70)
    luglio 14, 2010 alle 6:33 am

    Bentornato, Giustiziere.

    Hai scritto cose scomode – e documentate – sugli abusologi e su certi signori magistrati. E questo ha dato fastidio.
    Non potendoti smentire ti hanno oscurato.

  4. remo
    luglio 19, 2010 alle 10:47 am

    In Italia purtroppo la querela viene sempre usata come strumento per chiudere la bocca agli avversari, sarebbe bello però che in automatico ci fossero mega risarcimenti per i querelati in seguito assolto, vedi che i tanti signori querela facile come Frassi ci penserebbero due volte prima di tentare di zittire l’avversario per vie legali se poi rischiassero di trovarsi in mutande.

  5. luglio 19, 2010 alle 8:26 pm

    Un consiglio: Metti delle immagini ai link, giusto per evitare eventuali “mistificazioni” 😀 Vabbè non dico altro perchè “sono un signore” (???????), non entro nel giochetto che fa chi sappiamo noi 🙂

  6. Marco
    luglio 19, 2010 alle 11:53 pm
  7. Raffaella
    luglio 21, 2010 alle 12:40 pm

    Bentornato Stefano. Che vicenda assurda e vergognosa. E che eccelente lavoro il tuo. Questo ultimo documentato post lo dimostra una volta di più.

  8. Tieni duro
    luglio 21, 2010 alle 7:28 pm

    Straordinaria la tua segnalazione che Frassi dal suo blog in passato aveva aggredito il presidente di Caramella Buona con queste male parole: “stolto scribachino in cerca di pubblicità anche sulle carni macellate dei bambini”.
    “Scribacchino”, capito? Frassi, uno scrittore senza altra qualifica (se non i presunti quattro master inglesi in criminologia di cui va vantandosi ultimamente), chiamava “scribacchino” l’avvocato presidente dell’associazione ben più seria e strutturata della sua, accusandolo di cercare pubblicità tramite le vittime di pedofilia?
    Però lo stesso Frassi, virginalmente, poi si offende a morte e ti denuncia per avergli detto che usa “cinicamente la pedofilia, o meglio il suo archetipo culturale, per auto promuoversi”.

    Puro dadaismo.
    Un uomo in cerca di uno specchio.

    • luglio 21, 2010 alle 7:51 pm

      Gli facciamo una colletta ? “Uno specchio per la prometeo onlus” 😀

  9. luglio 22, 2010 alle 3:32 pm

    Comunque nell’articolo/post linkato da qualcuno c’è il classico tizio che sparla sul blog del giustiziere…. 😀

  10. luglio 23, 2010 alle 9:40 pm

    Adesso fai post con il solo link ? Potresti anche dire qualcosa in più! Poi potrei anche rispondere a certe accusa che ti fanno, hai il messo per farlo (questo blog), usalo 🙂

    • luglio 24, 2010 alle 8:39 am

      Ho messo il link degli altri articoli perché non mi sembrava corretto postare pezzi non miei.

      Accuse? Quali?
      Quelle dei soliti tre: Lucignolo, Lerici e Frassi?
      Non credo ne valga la pena.
      Questo blog é solo informativo sulla mia vicenda, una piattaforma notiziaria sul mio caso. Quando vi saranno novità, o altri articoli (che sono in già in preparazione) le troverete qui.

      • luglio 25, 2010 alle 3:01 pm

        Capisco, però sicuramente sarebbe il caso di mettere in chiaro alcune cose che gli accusatori mettono volutamente in confusione…. 😀 Comunque sono curioso di leggere eventuali nuovi articoli 😀

  11. luglio 25, 2010 alle 12:15 pm

    Carissimo
    Si è aperto un certo interesse anche su FB per questa faccenda. Vorremmo tenere traccia di tutti i provvedimenti del genere. Hai già ricevuto il provvedimento del GIP che autorizzava il sequestro? E’ possibile averne una copia?
    Giazie e in bocca al lupo.

  12. luglio 26, 2010 alle 10:33 pm

    “la polizia postale si è ben guardata dal notificarmi l’atto, la cui notifica é indispensabile per fare ricorso al Tribunale del Riesame”

    E’ presto detto perché la stupenda PolPosta non si è degnata di farti un fischio.
    Mi sono letto la surreale ordinanza (da notare che si tratta di un misero invito, visto che non è minacciata la galera in caso di inosservanza, in base all’art 650 cp) e si legge chiaramente che la notizia di reato è iscritta a modello 44 e non a modello 21. Tradotto in italiano: è un’indagine contro IGNOTI (o almeno lo era al momento dell’ordinanza), quindi l’indagato non è stato informato per il semplice motivo che non esisteva l’indagato (nonostante nel fascicolo ci fosse scritto un nome e cognome!)
    Questo è un metodo classico che i magistrati inquirenti usano per aggirare la Legge, che prevede che le indagini preliminari durino al massimo 6 mesi e non 3 anni.

  13. luglio 27, 2010 alle 4:06 pm

    E intanto luridona mutanti resta da anni a infamare persone, stavolta sul serio, mentre google fa spallucce e la giustizia italiana sbadiglia <_<…

    Solidarietà al giustiziere, che possa essere questo il primo passo della downfall di chi specula su situazioni disperate (incluso il ricevere false colpe infamanti, ma non solo).

    Risibile la critica della tua laurea, ma penso che abbia preso il vizio dalla succitata sedicente "icona dell'antipedofilia": se per primo inizi a infamare altri tacciandoli dei tuoi difetti, ti illudi di mettere le mani avanti e salvarti…

  14. Aleph
    luglio 28, 2010 alle 7:57 am

    Sai, hai ragione, hanno fatto male ad oscurarti il blog…è del tutto inutile! Perchè la gente, prima o poi, si accorge da sola del fetore, visto che tutto quello che ti esce dalla bocca è SPAZZATURA ! VERGOGNA!!!

    • luglio 28, 2010 alle 12:05 pm

      Qualche prova provata che non si basi nel sentito dire che gira su facebook, su certi siti internet compiaciuti ?

  15. luglio 28, 2010 alle 10:13 am

    Aleph :
    Sai, hai ragione, hanno fatto male ad oscurarti il blog…è del tutto inutile! Perchè la gente, prima o poi, si accorge da sola del fetore, visto che tutto quello che ti esce dalla bocca è SPAZZATURA ! VERGOGNA!!!

    Per esempio, cosa?

    Oh, e si scrive “perché”…

    • luglio 28, 2010 alle 10:25 am

      P.S.: giustiziere, mi faresti il piacere di mettere tutti i link a frassi con l’attributo rel=”nofollow”, in modo da non premiarlo come indicizzazione? Thx…

  16. Sarvan '70
    luglio 28, 2010 alle 11:47 am

    “Tutto quello che ti esce dalla bocca è spazzatura.”

    Ma per favore. Se vuole roba forte vada sul blog del dottor (dice lui) Frassi, dove potrà trovare, oltre alla parola «merda» inflazionata e accompagnata da simpatiche immagini che non lasciano dubbi, anche termini come «sborra», due volte nella stessa riga a poca distanza dalla foto di un povero bambino che è stato massacrato a colpi di badile e che secondo me non meriterebbe, no davvero, di essere gettato nel gorgo del «Bar Frassi».
    E visto che c’è, chieda al suo idolo con quanto si è laureato. Perché si è laureato, vero? Lungi da me il pensiero che non sia dottore, anche se le micidiali sgrammaticature che condiscono i suoi testi potrebbero far nascere dubbi (certamente infondati, per carità) in proposito.
    Concludo dicendo che mi piacerebbe sapere qualcosa a proposito del «master» in criminologia che il signor (o dottor) Frassi avrebbe conseguito presso l’università di Bristol.
    Non sarebbe opportuno che Massimiliano Frassi chiarisse alcuni punti, diciamo così, controversi? Tiri fuori i suoi titoli.
    Ne va della sua credibilità, e anche di quella dei magistrati con cui collaborava o collabora.

  17. AntiMorandi
    luglio 29, 2010 alle 2:40 pm

    Ti segnalo anche quest’articolo del blogger Paolo Brogi.
    http://www.brogi.info/2010/07/come-oscurare-un-blog-gia-succede.html

  18. luglio 29, 2010 alle 7:36 pm
  19. nuccia
    luglio 30, 2010 alle 6:56 am

    In merito al post di Thomas Norton anche Livefast (blogger da me conosciuto per altre vie e molto apprezzato) scrive qualcosa (riguardo al coinvolgimento del blogger “Coso”) http://sviluppina.co.uk/laffaire-del-blogger-modenese-accusato-di-fiancheggiare-i-non-si-puo-dire/

  20. luglio 30, 2010 alle 12:46 pm

    Con solo riguardo all’affaire “coso”, visto che è stato menzionato il post di Livefast, ricordo anche quelli di Woland http://kerosenectute.blogspot.com/2010/07/valeas-coso.html e Francesco Contini http://francescocontini.blogspot.com/2010/07/complottismi.html

  21. luglio 31, 2010 alle 5:15 pm

    il prossimo Blog che Frassi intende far oscurare è il mio … per questo mio articolo
    http://paolofederici.splinder.com/post/23082602/
    Vedo dunque che sono in buona compagnia!
    Paolo Federici

    • agosto 1, 2010 alle 11:58 am

      Al massimo farai parte della famosa lobby dei pedofili 😀

  22. Francesco
    agosto 3, 2010 alle 6:57 pm

    io mi auguro che anzi tu ci ripensi alla tua idea di non continuare a scrivere, in ossequio di un provvedimento sballato e sproporzionato. E’ stato sequestrato quel blog (iniziativa sospetta proveniente da una Procura che sembra fin troppo familiare con il Frassi), nessuno però può vietarti, giustiziere, di esprimere la tua opinione. E sono sicuro che il processo per diffamazione lo vincerai in carrozza, la diffamazione non si può inventare e tu non hai diffamato nessuno.
    E’ importante arginare l’effetto dirompente che ha sul popolaccio impressionabile la gente come Frassi: in un’Italia così condizionabile che nei giorni delle “lettere all’antrace” (che popolo di bufalai che siamo) era terrorizzata quando bussava il postino, un cacciatore di streghe come quel capopopolo è una scintilla in un covone di paglia imbevuto di benzina, altro che “contagio da SRA”!
    E serve gente come te, giustiziere, e come tutti quelli che riguardo all’associazione Prometeo hanno raccolto dati, dossier e verità scomode (censurabili ovviamente nel “libero blog” del Frassi, dove però trovano spazio solo le opinioni concordanti), per arginare questo pericolo prima che dilaghi.

  23. Francesco
    agosto 3, 2010 alle 6:59 pm

    PS mi sono andato a rileggere sul blog del Frassi quello che scrivono lui e i suoi commentatori quando i processi contro i “mostri” si concludono con l’assoluzione. Roba da paura seria, una cultura giuridica da forca in piazza.

  24. agosto 21, 2010 alle 9:13 pm

    Hmmm Nei commenti di zeus c’è di tutto un pò! Comunque sembra che molti non sanno bene come va la vicenda… ma poi perchè non hanno fatto il nome di MF ???

  25. agosto 28, 2010 alle 8:43 pm

    http://terra2.wikispaces.com/message/view/Loredana+Murandi/26431165 <=Segnalo sperando di non disturbare, che la nota luridona mutanti si permette di dire che il blog fu chiuso perché infamava "centinaia di magistrati e tutori dell'ordine"…

    • agosto 31, 2010 alle 1:51 pm

      nella sua mente malata, vabbè ingiuria più ingiuria meno, la gente sa fare questo ormai “LM = Spara razzate”.

  26. settembre 12, 2010 alle 5:54 pm

    Giustiziare, ti segnalo che i link di frassi sono rotti, in quanto a cambiato blog, quindi tutti quei link ridirigono la navigazione verso la home del blog nuovo.

  27. Un lettore impaziente
    settembre 22, 2010 alle 6:09 pm

    Ma giusto per sapere: il riesame è stato fatto?

    • settembre 22, 2010 alle 6:31 pm

      Il mio avvocato mi ha consigliato di rinunciarvi. I goiudici non danno un parere sul merito. E prima del dibattimento é meglio non avere pareri.
      In compenso ora ho l’intero fascicolo.
      Purtroppo questa cosa avrà tempi lunghi.

  28. un lettore impaziente
    settembre 24, 2010 alle 9:40 pm

    Una volta rinunciato al riesame i tempi non saranno lunghi: saranno biblici.

    Io me la sarei giocata.

  29. Paperino
    settembre 25, 2010 alle 11:20 am

    Frassi ha vinto e gli altri hanno perso e possono solo piangersi addosso per aver dato ascolto alle sirene: hanno fatto il loro gioco e sono stati scaricati. Il silenzio serve solo al grande accusatore e al piccolo manipolatore.

    • settembre 25, 2010 alle 12:12 pm

      Rispondo ad entrambi:

      la battaglia mediatica l’ho già persa.
      Vincerò quella legale dal momento che la mia querela contro prometeo é più forte della sua.
      Ma dal punto mediatico indubbiamente l’ho persa forse…
      Forse… perché la metamorfosi di frassi non può non essere notata.

      Questione Riesame.
      I giudici non avrebbero letto il mio blog e difficilmente lo avrebbero sbloccato creando
      un precedente di merito pericoloso per la causa futura..
      Per cui mi sono fidato del mio legale… Se prendi un legale e poi non fai quello che dice
      tanto vale non prenderlo, no?

  30. Un lettore impaziente
    settembre 25, 2010 alle 10:32 pm

    Mi sembra giusto che un penalista miri alla cosa più importante: vincere la causa nel merito con una sentenza di assoluzione.

    Certo che il principio che si è affermato è agghiacciante: una persona accusata di aver diffamato qualcuno non può più parlare fino alla sentenza di assoluzione.

    E’ un tipico caso in cui la misura cautelare è diventata di fatto una condanna anticipata.

    Comunque è un peccato aver perso un canale informativo così importante nè mi sembra una buona mossa cercare di aggirare il divieto aprendo un altro blog: li vedo un pò permalosetti questi PM non la prenderebbero bene.
    Ci vuole una soluzione all’italiana: tipo aprire un nuovo blog ed intestarlo ad una società off-shore di Santa Lucia…

  31. Paperino
    settembre 26, 2010 alle 2:36 pm

    Non solo la battaglia mediatica è persa: adesso è in gioco la credibilità professionale, per aver dato ascolto ai “cattivi maestri”, maestri esemplari dell'”armiamoci e partite”. Vincere la battaglia legale non servirà a niente, la guerra è già persa perché battaglie perse offrono al “nemico” la possibilità di riorganizzarsi e schierare truppe fresche, e sta già accandendo. Ogni guerra ideologica è destinata, prima o poi, alla sconfitta e i martiri sono gli ingenui.

  32. un lettore impaziente
    settembre 26, 2010 alle 9:37 pm

    Io non so chi siano i “cattivi maestri” dell’ “armiamoci e partite”.

    Mi preoccupo solo del fatto che sia sparito un avversario dei pericolosissimi cacciatori di streghe del III millennio.

  33. settembre 27, 2010 alle 9:40 am

    @ paperino

    Se le serve aiuto psichiatrico può rivolgersi direttamente alla ASL del suo territorio gentile lettore…

  34. settembre 27, 2010 alle 9:41 am

    @ un lettore impaziente

    Sparito???
    Temporaneamente fermo in attesa di tornare alla grande.
    Tanto la battaglia avrà tempi lunghi.

  35. Un lettore impaziente
    settembre 27, 2010 alle 2:29 pm

    ilgiustiziere :@ un lettore impaziente
    Sparito???Temporaneamente fermo in attesa di tornare alla grande.Tanto la battaglia avrà tempi lunghi.

    OK così mi piace !!!!!

  36. settembre 28, 2010 alle 7:50 pm

    Sparito ? E’ solo temporaneamente fuori gioco da quel che vedo.

  37. Paperino
    settembre 28, 2010 alle 9:01 pm

    Grazie per il prezioso suggerimento: visti l’esito di quelli ricevuti e di quelli dati dal proponente penso però che non sia saggio seguirlo.

  38. marzo 26, 2013 alle 6:50 am

    Hello.
    I am wondering if you would be interested in doing a website link exchange?
    I notice your website: https://ilgiustiziere.wordpress.com/2010/07/12/comunicazione/ and my blog
    are primarily based around the same subject.
    I’d love to swap links or perhaps guest author a article for you. Appreciate it.

  39. marzo 30, 2013 alle 1:38 am

    Wow that was strange. I just wrote an very long comment
    but after I clicked submit my comment didn’t appear. Grrrr… well I’m not writing
    all that over again. Anyways, just wanted to say fantastic blog!

  1. luglio 21, 2010 alle 2:50 pm
  2. luglio 24, 2010 alle 9:58 am

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: